eng  |  ita
ENEA . walking stick


Nel 2017, MHOX contribuisce al design di ENEA, il primo bastone da passeggio interamente stampato 3d.

Il bastone da passeggio ENEA di Shiro Studio è il risultato di estesa ricerca e un progetto collaborativo focalizzato sullo sviluppo di un innovativo bastone da passeggio che affronti lo stigma e i difetti spesso associati ai prodotti attualmente disponibili sul mercato. ENEA invita i suoi utenti a stabilire una connessione emotiva col dispositivo, visto come affermazione di design contemporaneo, funzionale e orgoglioso piuttosto che inevitabile manifestazione di un limite fisico. ENEA propone un sistema di innovazioni che migliorano comfort e manovrabilità del prodotto promuovendo un linguaggio di design e una tecnica manufatturiera contemporanei.

La geometria dell'impugnatura a tre assi consente al bastone di appoggiarsi al suolo e restare in posizione verticale senza ulteriori supporti. Questo consente all'utente di concentrarsi su altre attività senza temere la caduta del bastone e la necessità di raccoglierlo a terra - uno scenario particolarmente problematico per utenti anziani o con difficoltà motorie. Il design dell'impugnatura garantisce un sicuro equilibrio quando appoggiato in riposo a pareti, in virtù del doppio punto di contatto. L'impugnatura è stata inoltre progettata per offrire un superiore livello di comfort nella presa, riducendo il carico sui legamenti della mano attraverso l'offerta di una più ampia, ergonomica superficie che possa essere afferrata in due diverse posizioni.

Una piccola appendice nella sezione inferiore aumenta ulteriormente la flessibilità dell'appoggiare con sicurezza il bastone su superfici orizzontali quali scrivanie o banconi, consentendo ai suoi utenti di esserne sempre in prossimità, al tempo stesso liberi di usare entrambe le mani.

Al fine di rendere il bastone più leggero possibile, senza comprometterne l'integrità strutturale, un'interna struttura porosa, affine al tessuto osseo trabecolare, è stata sviluppata esclusivamente per Shiro Studio da MHOX in collaborazione con Vincenzo Reale, ingegnere presso Arup London, utilizzando tecniche di design generativo.
La struttura porosa è un'applicazione della ricerca MHOX Carapace, in cui il pattern tridimensionale occupa uno spazio volumetrico con cambi di densità relazionati a mappe strutturali. In questo modo è stato possibile minimizzare il peso dell'oggetto mantenendone la performance strutturale.

Concept design, fotografia: Andrea Morgante, Shiro studio
Design generativo del tessuto interno: MHOX
Design strutturale: Vincenzo Reale, Arup London